Le elezioni UK un tragico autogol. Ora fiducia in Macron per l'Europa

«Le elezioni britanniche danno il quadro perfetto di un Paese diviso su alcuni temi fondamentali come gli aspetti devastanti delle politiche di austerità europee. E poi ci sono i temi della salvaguardia di alcuni diritti basilari, tra questi nella campagna elettorale hanno pesato sicuramente il diritto alla sanità per tutti e la sicurezza contro il terrorismo». Sandro Gozi, parlamentare Pd e sottosegretario alla presidenza del consiglio con la delega agli Affari europei, è convinto che Theresa May abbia commesso diversi autogol nella sua corsa a Westminster e i risicati numeri della propria maggioranza avranno effetti decisivi anche sul percorso della Brexit. Intervista a Il Mattino di Napoli READMORE

Sandro Gozi: "Les Erasmus prennent le pouvoir"

Dans son ouvrage «Génération Erasmus», écrit en 2015, Sandro Gozi, alors secrétaire d'Etat aux Affaires européennes du gouvernement Renzi, dressait le portrait de cette génération de jeunes responsables politiques «spontanément européens» destinée à gouverner leur pays. Et il envisageait pour la France le nom d'un haut fonctionnaire passé parla banque avant de devenir ministre de l'Economie, un certain... Emmanuel Macron. A quelques jours de la réalisation de sa prédiction, faite en des temps non suspects, Sandro Gozi revient sur ce que l'élection du plus jeune président français représente pour la génération Erasmus. Intervista a Le Point READMORE

“Un asse franco-tedesco non basta: l’Europa senza l’Italia non si rilancia”, parla Sandro Gozi

Si è ormai detto in tutte le 27 lingue dell’Ue: la vittoria di Emmanuel Macron alle presidenziali francesi rafforzerà l’Europa proiettandola in una nuova fase, quella della maggiore integrazione. A ribadirlo è il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, intervistato da Repubblica, che ieri ha auspicato un rafforzamento dell’euro, senza il quale l’Ue rischia di sgretolarsi. Ma a una condizione, ha avvertito il braccio destro della Merkel, “senza l’Italia l’integrazione non si può fare”. Intervista a l'Unità READMORE